Tag Archives: Bollati Boringhieri

Brahms à la Grimaud

Ci sono musiche nuvola, quelle bianche e tonde delle sonate di Mozart, quelle lunghe e sfilacciate di Ravel e Satie, gli strati neri e pesanti di Beethoven. Quelle di Brahms hanno le lacerazioni delle volte delle chiese, trafitte dal rosso incendio di un raggio di luce che non si capisce mai da dove provenga, dal sole, dall’inferno o dalla speranza. (da Hélène Grimaud, Lezioni private, Bollati Boringhieri, pag.  126)

Hélène Grimaud, Brahms Concertos, Deutsche Grammophone

Variazioni selvagge – BartlebyCafé